Doveri
Also in English

Questa pagina vi illustrerà i rispettivi doveri contrattuali di proprietà ed inquilini riguardanti l'appartamento locato.

Contenuti

Sei un Proprietario?
Trova un'Inquilino!
Domande

Dovere del Proprietario


Il proprietario deve consegnare l’appartamento all’inquilino, il giorno di inizio del contratto di affitto, in ottimo stato, che permetta all’inquilino di godere immediatamente e pienamente dell’appartamento. Questo implica che l’appartamento debba essere consegnato:

  • Completamente pulito.

  • Libero da oggetti personali o di consumo del proprietario o del precedente inquilino.

  • Esempio: l’appartamento dovrà essere libero di oggetti come resti di cibo, oggetti di igiene personale, biancheria usata.

  • Con tutti gli elettrodomestici ed impianti in dotazione funzionanti ed in buono stato.

  • Elettricità, gas ed acqua attivi e funzionanti. Se il wifi è in dotazione nell’appartamento, dovrà essere funzionante.

  • Nel caso in cui il proprietario preferisca che tutti i contratti delle utenze siano intestati all’inquilino, invece che tenerli a suo nome e chiedere il rimborso all’occorrenza, è pregato di comunicarcelo in anticipo almeno 10 giorni lavorativi prima del giorno di consegna dell’appartamento. Da notare infatti come a volte siano necessari fino a 10 giorni lavorativi per l’attivazione dei contratti di fornitura, è importante quindi avere sufficiente margine di notifica per non creare problemi all’inquilino.

  • Nel caso vi sia una mancanza da parte del proprietario nel comunicarci queste volontà in tempo utile, il proprietario dovrà mantenere le utenze attive (o attivarle se necessario) a suo nome per assicurarsi che tutto sia funzionante il giorno della consegna.

  • Dovere del Proprietario


    Mentre gli inquilini sono responsabili per la manutenzione ordinaria dell’appartamento, degli elettrodomestici e degli impianti; mentre i proprietari sono responsabili degli interventi di manutenzione straordinaria.

    Per interventi di manutenzione straordinaria sono intesi tutti quegli interventi di riparazione che non sono imputabili al risultato del normale uso dell’appartamento, ma che sono imputabili a circostanze come la vetustà degli oggetti, vizi pre-esistenti o danni imputabili ai condomini.

    Esempi comuni di manutenzione straordinaria di responsabilità del proprietario sono:

  • Riparazioni dovuti alla vetustà degli oggetti.

  • Esempio: una lavatrice che cessa di funzionare a causa della sua età.

  • Riparazioni dovuti ai vizi pre-esistenti.

  • Esempio: uno split dell’aria condizionata che cessa di funzionare a causa di problemi nel cablaggio dell’impianto elettrico.

  • Riparazioni dovute a danni causati dagli appartamenti adiacenti. Il proprietario è direttamente responsabile verso gli inquilini per la riparazione del danno; tuttavia il proprietario dell’appartamento adiacente che ha causato il danno sarà responsabile direttamente per il rimborso dei danni.

  • Esempio: un'infiltrazione d'acqua causata da un allagamento dell’appartamento al piano superiore.

  • Da notare: danni causati da terze parti esterne al condominio non sono responsabilità del proprietario, ma sono direttamente responsabili le parti coinvolte. Sia l’inquilino che il proprietario potranno richiedere il risarcimento dei danni alla parte colpevole.

  • Esempio: uno sbalzo di corrente di responsabilità della compagnia fornitrice del servizio che causa un danno all’impianto elettrico dell’appartamento.


  • Per ogni bisogno di assistenza nell’individuazione delle responsabilità in un particolare caso di riparazione o manutenzione, non esitate a contattarci.

    Se non fosse possibile risalire in anticipo alle possibili cause del problema che richiede l’intervento, consigliamo di consultare un tecnico competente per determinare la natura del problema; così sarà più semplice risalire a chi ne possa essere responsabile.

    Ogni riparazione di responsabilità del proprietario dovrà essere gestita nel minor tempo utile possibile, senza ritardi ingiustificati, così da poter permettere all’inquilino il godimento dell’appartamento e prevenire peggioramenti del problema.

    Consigliamo di visitare la nostra Pagina di Aiuto per suggerimenti e soluzioni a problemi comuni per i quali gli inquilini potrebbero contattare i proprietari.

    Dovere del Proprietario


    Il deposito cauzionale in Italia deve essere rimborsato all’inquilino entra 30 giorni dalla data di cessazione del contratto di locazione, via bonifico bancario al conto corrente indicato dall’inquilino.

    Il proprietario potrà dedurre da tale somma danni o spese nel caso in cui l’appartamento non sarà riconsegnato in ottimo stato o se ci fossero bollette non pagate dall’inquilino, tuttavia ogni danno o spesa dedotta dovrà essere prontamente giustificata e sostenuta da fatture, ricevute o bollette.

    Ogni danno e spesa sostenuta dall’inquilino che non possa essere giustificata da ricevute, fatture o bollette, non potrà essere dedotta dal deposito cauzionale.

    Da notare: come i danni che sono conseguenti ad un normale uso dell’appartamento come piccoli segni sui muri o sui pavimenti, non possano essere imputabili dal deposito cauzionale. Solo i danni che eccedano i normali segni di usura potranno essere dedotti dal deposito cauzionale. Alcuni esempi comuni di danni o spese deducibili dal deposito cauzionale sono:

  • Pulizia finale dell'appartamento, nel caso l'appartamento non sarà riconsegnato pulito.

  • Siete pregati di usare una società ufficiale di pulizie come per esempio Helpling, che potrà emettere una fattura per il servizio di pulizia.

  • Imbiancatura delle pareti dovuta a danni ingenti, come larghe macchie colorate o segni evidenti.

  • Pulizia di una tubatura lasciata intasata dall’inquilino.

  • Riparazione di un danno a elettrodomestici, mobilio, o impianti causato dall’inquilino.

  • Esempio: un buco nella stoffa del divano; una lavastoviglie danneggiata dai residui di calcare dovuti al non utilizzo del sale.


  • In caso di necessità di assistenza nell’individuazione delle responsabilità di un particolare danno o spesa che possa essere dedotta dal deposito cauzionale, non esitate a contattarci.

    Dovere del Proprietario


    Gli inquilini potrebbero saltuariamente chiedere aiuto ai proprietari anche in caso di loro responsabilità diretta. Data la loro inesperienza della vita in Italia, o la possibilità di inesperienza nel gestire aspetti tecnici di un appartamento; ogni aiuto che il proprietario possa fornire per organizzare o fissare la manutenzione sarà sicuramente molto apprezzato.

    Aiutare un inquilino ad organizzare un incontro con un tecnico per la riparazione non implica che il costo debba essere a carico del proprietario. Ogni riparazione o manutenzione di competenza economica dell’inquilino rimarrà tale, anche se il proprietario sarà l’organizzatore effettivo della riparazione su richiesta dell’inquilino.

    We recommend to consult our Pagina di Aiuto per suggerimenti e soluzioni di domande comuni con le quali gli inquilini potrebbero contattare i proprietari.


    Dovere dell'Inquilino


    Gli inquilini sono responsabili per le riparazioni e la manutenzione ordinaria dell’appartamento affittato. Questo implica sia svolgere gli interventi di ordinaria e quotidiana manutenzione dell’appartamento, degli elettrodomestici e degli impianti; sia prendersi cura e usare le dotazioni con rispetto, oltre che mantenere l’appartamento pulito e funzionante.

    Gli inquilini sono responsabili della manutenzione e delle riparazioni dovute al normale uso delle cose, oltre che di ogni intervento dovuto ad uso improprio e negligenza. Ogni manutenzione straordinaria dovuta è di responsabilità del proprietario.

    Alcuni esempi di comune ordinaria amministrazione di responsabilità dell’inquilino sono:

  • La pulizia regolare dell'appartamento.

  • In caso di necessità di un intervento di pulizia, suggeriamo di affidarsi a società ufficiale di pulizie come per esempio Helpling, che potrà emettere una fattura per il servizio di pulizia.

  • Utilizzo con cautela degli elettrodomestici e degli impianti presenti nell’appartamento, in accordo con i manuali d’istruzione forniti dall’azienda produttrice.

  • Example 1: usare detersivo e sale per lavastoviglie consigliato dalla casa produttrice della stessa.

  • Example 2: eseguire l’annuale manutenzione della caldaia, come indicato sul libretto di manutenzione della stessa.

  • sostituzione delle dotazioni o di oggetti danneggiati dall’inquilino o da terze persone invitate dall’inquilino.

  • Esempio: sostituzione di piatti o bicchieri rotti.

  • Riparazione di ogni danno recato all’appartamento causato dall’inquilino o da terze persone da lui invitate.

  • Esempio: imbiancatura di una parete fortemente macchiata da caffè.

  • Informare immediatamente il proprietario nel caso in cui l’appartamento necessiti di un intervento di manutenzione straordinaria.

  • Non informare tempestivamente il proprietario in tempo utile per gestire al meglio il danno, renderà responsabile l’inquilino per l’estensione del danno che potrebbe essere stato evitato in caso di tempestiva comunicazione.


  • Consigliamo a tutti gli inquilini di leggere la nostra Pagina di Aiuto per suggerimenti e soluzioni su comuni interventi di riparazione.

    Non esitate a contattarci per chiarimenti e spiegazioni sulle responsabilità in particolari casi di manutenzione.

    Dovere dell'Inquilino


    L’inquilino e qualsivoglia terza persona invitata nell’appartamento dall’inquilino dovrà rispettare le regole del condominio, e rispettare i vicini dell’appartamento.

    Il regolamento del condominio sarà consegnato ad ogni inquilino alla firma del contratto di locazione. Alcune delle comuni regole di condominio sono:

  • - evitare rumori eccessivi durante gli orari notturni; 10:00 PM - 6:00 AM.

  • - La spazzatura dovrà essere debitamente suddivisa e disposta nei corretti contenitori.

  • Le aree comuni dell’edificio, come corridoi, ascensori, piazzali, dovranno essere tenuti puliti e liberi da oggetti personali e spazzatura, a meno che non sia diversamente indicato.

  • Alccuni condomini adibiscono aree comuni, come il piazzale interno, al parcheggio delle biciclette.


  • Il mancato rispetto di queste norme e regole, se contestato due volte via posta raccomandata all’inquilino, costituisce violazione del contratto di locazione e darà la possibilità al proprietario di risolvere il contratto, obbligando inquilino a liberare l’appartamento.
    Dovere dell'Inquilino


    Il pagamento del canone di locazione dovrà essere pagato puntualmente dall’inquilino, così che il proprietario possa ricevere il pagamento entro il giorno specificato nel contratto di locazione.

    Ogni commissione bancaria, come nel caso di bonifici internazionali provenienti da banche estere, dovrà essere a carico dell’inquilino, così che il proprietario possa ricevere per intero il corretto importo dell’affitto.

    Da notare: come i ritardi nel pagamento dell’affitto costituiscano una violazione del contratto di locazione e come tale permettono al proprietario di risolvere il contratto di locazione, forzando l’inquilino a liberare l’appartamento.
    Dovere dell'Inquilino


    L’inquilino dovrà riconsegnare l’appartamento al proprietario, il giorno di scadenza del contratto di locazione, nello stesso stato in cui l’appartamento è stato consegnato, permettendo al successivo inquilino di godere a pieno dell’appartamento. Questo implica che l’appartamento venga riconsegnato:

  • Completamente pulito.

  • Siete pregati di usare una società ufficiale di pulizie come per esempio Helpling, che potrà emettere una fattura per il servizio di pulizia.

  • Libero da oggetti di consumo o personali dell’inquilino.

  • Esempio: l’appartamento dovrà essere libero di oggetti come resti di cibo, oggetti di igiene personale, biancheria usata.

  • - Con tutti gli elettrodomestici e gli impianti funzionanti ed in buono stato.


  • Per favore notare che se l’inquilino non lascia l’appartamento in buono stato, il proprietario potrebbe dover sostenere dei costi di manutenzione, riparazione o pulizia ed addebitare i costi e le spese necessarie all’inquilino, deducendoli dal deposito cauzionale Da notare: come i danni dovuti al normale utilizzo dell’appartamento, come piccoli segni di usura sulle pareti o sui pavimenti, non potranno essere dedotti dal deposito cauzionale. Solo i danni eccedenti quelli dovuti al normale utilizzo saranno dedotti dal deposito cauzionale.

    Sei un Proprietario?
    Trova un'Inquilino!
    Domande

    Contattaci
    Rimaniamo alla Vostra disposizone per ogni chiarimento.